top of page

Percorso Infanzia

La metodologia di intervento con i bambini prevede due fasi:

una fase di consultazione della durata di più o meno 5 colloqui costituita da:


· Un primo colloquio con entrambi i genitori dove vengono analizzate insieme ai genitori le fasi dello sviluppo psicologico del bambino. Dalla gravidanza ad oggi.

· Due o tre colloqui di consultazione con il bambino

· Una restituzione con i genitori


Dopo la consultazione e la restituzione il terapeuta spiegherà ai genitori cosa è emerso dalla consultazione con il figlio e quale intervento ritiene idoneo alla situazione ( psicoterapia, colloqui di sostegno psicologico, colloqui di coppia con i genitori.)



Nello specifico dell’infanzia, seguendo il modello Tavistock, il nostro centro abbraccia la teoria Kleiniana e i suoi sviluppi. La nostra metodologia prevede la possibilità di lavoro in psicoterapia con il bambino e con i genitori dalla nascita e individualmente con il bambino dall’età 3 anni. il lavoro psicoterapeutico si svolge attraverso il gioco e l’interazione con il terapeuta. Viene data molta attenzione alla modalità con cui il bambino si relaziona sia al gioco sia al terapeuta al fine di comprendere le eventuali difficoltà riguardanti la relazione con la madre e con il padre.

Dopo un primo colloquio con i genitori seguono quattro o cinque incontri con il bambino che avrà a disposizione una scatola contenente determinati giochi con cui potrà interagire liberamente.

Dopo la consultazione verrà svolto un colloquio con i genitori con l’obbiettivo di spiegare il meglio possibile ai genitori le difficoltà emotive e di crescita del bambino e dove sarà fondamentale che i genitori possano rivedere il loro modo di relazionarsi al figlio.

Riteniamo che gli aspetti emotivi possano condizionare notevolmente le capacità di apprendimento e di relazione sociale dei bambini e che i sintomi (ansia, fobia scolare, paura del buio, enuresi etc ..) rappresentino un “segnale” di eventuali difficoltà nella capacità di elaborare conflitti psichici inconsci, non consapevoli. L’obbiettivo di una psicoterapia psicoanalitica è quello di “passare” al minore o ai genitori gli strumenti adeguati per pensare, elaborare le proprie emozioni e non evacuarle trasformandole in sintomi.

Nella maggior parte dei casi dopo la consultazione viene proposta una presa in carico psicoterapeutica.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Contattaci per fissare un primo colloquio informativo 

Potete contattarci con una telefonata al nostro centralino, una mail oppure compilando il form.

Viale Papiniano 22/A
Milano (MI) 20123

375 5268067

Grazie per averci contattato vi risponderemo al più presto.

  • facebook
  • linkedin
bottom of page